Rino Gaetano, Modugno e Buscaglione

Cominciamo con «Gianna» di Rino Gaetano, «Nel blu dipinto di blu» di Domenico Modugno e «Buona sera signorina» di Fred Buscaglione secondo gli Oblio alla Notte bianca del centro storico, ad Agrigento (qui con molto altro).

Il testo di Gianna è un capolavoro della sensualità (La gente si sveste e comincia un mondo / un mondo diverso, ma fatto di sesso). E la Napoli citata in Buonasera signorina mi ricorda che devo pubblicare sul mio blog CMViaggi un testo sulla Campania nell’Odissea di Omero a proposito di un documentario visto al Festival del cinema archeologico di Agrigento.

Quanto alla musica è scanzonatissima la melodia di Rino Gaetano, sali-e-scendi delle note nel classico di Modugno e molto veloce la Signorina di Buscaglione.

Spero, infine, di scrivervi sulla puntata di La storia siamo noi di Giovanni Minoli, Rai3, su Rino Gaetano.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: