Il design musicale, Simona Molinari, Francesco Buzzurro, il jazz e l’opera

Che belli il grammofono e le lampade in scena, complimenti al designer, come potete leggere anche qui.

Qui con Francesco Buzzurro in «Over the Rainbow» di Arlen ed Harburg e «Nessun dorma» di Giacomo Puccini.

Non male il testo della prima.

La lirica. Cercando in rete informazioni sul libretto della Turandot ho scoperto – Wikipedia – che Nessun dorma sarebbe una romanza per tenore intonata a Pechino dal personaggio di Calaf proprio all’inizio del terzo atto. Ben note, anche al popolo, le parole Ma il mio mistero è chiuso in me, / Il nome mio nessun saprà! e Vincerò.

E conoscete versioni – cover – alla chitarra di questi due successi? Io potrei interpretarvele soltanto al pianoforte dal momento che non ho mai suonato una chitarra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: